il blues e i suicidi

Rieccomi qui a Budapest. Con i piccoli grandi blues nei pub di Pest, che ci fan divertire a me e alle sorelle di Monika che ballano, con le due cantanti che si rincorrono o il cantante svitato dalla voce roca e il trombettista in occhiali da sole appoggiato al muro da vero figo.

E con le facce tristi e vuote dei personaggi sul tram del mattino che mi fan ricordare come l’Ungheria abbia il più alto tasso di suicidi in Europa. ce ne sono 36 ogni 100.00 abitanti, 2a è la Russia ben lontana con 19. Se Russell ha ragione quando dice che la prima fonte di depressione è l’ansia (nn ci voleva tanto, cmq dice anche che la seconda l’invidia) allora forse ho capito.., qui c’e un senso tutto magiaro di paura di scomparire, estinguersi come cultura, qui persi tra gli europei e ti senti fragile..