BOMBA

Bombe a Londra, tante cose da dire. Noi restiamo sconvolti, ma non sorpresi perdio quando ci esplodono 4 bombe nella fermata della metro sotto casa.
Sotto casa, si’, lo dico qui dalla mia casa italiana a Budapest. Riportava un’agenzia che la nostra ambasciata nel Regno Unito ha di dovere visto se c’erano italiani coinvolti e ha controllato tra i 122.000 italiani residenti a Londra. Igenis!. A Londra ci sono 120.000 italiani, più italiani che a Bergamo, Trieste o Lecce. Londra è anche Italiana, come Madrid, come Budapest. Oggi ci e’ esplosa una bomba sottocasa, una sul bus, una sulla metro tra i colletti bianchi.

E se fossimo arabi proveremmo quest’angoscia ogni santo giorno, che 2 o 3 attentati sono a Bagdad.

E oggipomeriggio ai tavolini all’aperto in Miszkath ter del Frank Zappa Caffe’ faceva impressione la polo d’ordinanza del cameriere, nera con la scritta gialla BOMBA (l’energy-drink, simil RedBull, ungherese qui tanto popolare.