Tibor

Tibor
Ho riavuto il laptop, anche se mi sa che è come il vaso di Pandora, una volta aperto i guai lo accompagneranno

Il laptop rotto fu visto dai geni informatici di una multinazionale di software con una divisione commerciale a Budapest, dove lavora il buon amico Giuseppe. Il mio laptop dl quale ora compongo questa entry si accendeva, ma rimaneva alla bella schermata iniziale COMPAQ-PRESARIO, una bella scritta rosa violetta su sfondo nero da far invidia ai Depeche che qui verranno Marzo. Il laptop è morto, fottuto fan loro, sicuramente è la motherboard che è andata. Ho accesso solo alla fase di pre-bios e il bios nn arriva mai.

Chiedo ancora in giro, la Lorena mentre siamo sul ballatoio che d? sul kert di casa sua e facciam finta che sia ancora estate, all’aperto a fumare alle 7 di sera in maglioncini leggeri, si ricorda di un posto nell’XI distretto, ad Ujpest, che sembra fatto per l’apposta che si chiama “Notebook Doktor”. N ricorda se con la c o con la k. Bene dove altro se no.

Ma poi Olgi che dice se lo voglio far guardare dal padre, che ne capisce. Tibor. Tibor parla un po’ di italiano perchè è stato in Italia, e parla inglese perchè lì è stato 7 anni.

Olgi ci osserva. Tibor ha la faccia espressiva e segnata, uno sguardo buono e paterno e tanti capelli folti e bianchi come lo scienziato di ritorno al futuro. poi inforca una visiera nera bisunta con degli occhialini tipo lenti di ingrandimento, sembra un vero Teknikus. Olgi fa “Oh no” e ci lascia. Apriamo il laptop, ma la terza vitarella dà qualche difficoltà, Tibor ci dà dentro con i suoi cacciaviti e dopo 2 ore la vite è ancora lì immobile, completamente assorbita dalla plastica del pc, senza + una forma definita sulla sommità. Passa un canadese che ride. Tibor torna a casa a prendere altri cacciaviti e il trapano. Povera patria. Me ne vado sconsolato.

2 giorni dopo il laptop si accende, e funziona come prima.
I laptop COMPAQ-PRESARIO hanno una piccola batteria interna che alimenta (fottuti 2 Volt) l’accesso alla memoria CMOS durante l’avvio del laptop. Questa batteria può facilmente bruciarsi per banali motivi come sbalzi di corrente di rete.

Sia lode a Tibor

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s