Le ragioni del cambiamento

In genere rispondo: l’Italia quest’anno crescerà dello 0%, l’Ungheria che all’Est è il paese più avanzato e quindi cresce meno degli altri crescerà del 4%.
Poi in una delle mie infinite newsletter ecco cosa leggo e mi rallegra forse:

“L’Italia e’ il Paese europeo in cui le retribuzioni contrattuali sono cresciute di meno negli ultimi anni. In particolare, nel 2002, l’incremento in termini nominali è stato solo del 2,1% e nel 2003 del 2,2%, contro una media Ue, rispettivamente, di +3,5% e di +3,1%.

Anche in termini reali, al netto dell’aumento dei prezzi, le retribuzioni degli italiani sono le uniche (insieme a quelle dei ciprioti) a evidenziare un calo soprattutto, nel 2003, quando gli stipendi sono cresciuti meno dell’inflazione.

E’ quanto emerge da un’analisi dell’EIRO, l’Osservatorio europeo sulle relazioni industriali, sulle dinamiche delle retribuzioni nella UE a 25. Secondo lo studio, infatti, continua in tutta Europa la fase di moderazione salariale che si è verificata negli ultimi anni.

Se, poi, si considerano le retribuzioni ’di fatto’, quelle realmente percepite dai lavoratori e che comprendono in busta paga anche altre voci (premi di risultato, straordinari, accordi decentrati), in Italia, nel 2002 sono state inferiori all’inflazione di 0,4 punti e nel 2003 superiori di appena 0,4%. In tutti gli altri partner europei, invece, si registra un incremento.

Sensibilmente superiori gli aumenti medi delle retribuzioni ’di fatto’ nei Paesi dell’allargamento, nel 2002-2003: si va dal +3% della Slovacchia e +3,6% della Polonia, fino al +14,4% dell’Estonia e +20,8% dell’Ungheria.”

(da http://www.labitalia.com)

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s