Uomini e no

Ho scoperto per caso all’Istituto di Cultura Cesare Pavese e sono ancora sotto perchè almeno fino ai 26 anni c’è più di qualche tratto in comune nelle nostre storie. Allora ho preso il libro più famoso di Vittorini, il suo rivale letterario dell’epoca, “Uomini e no” un libro sui partigiani nell’inverno del ’45 a Milano (trovato anche a 40 centesimi nell’edizione ungherese: Milanoi rapszodia. Szikra Kiadas Budapest 1949).

Verso la fine quando i nazisti han radunato a San Vittore un po’ di gente sospetta perchè a quei tempi era giusto che ne dovessero morire 10 per ogni tedesco, leggo questo dialogo tra militi:

– Cos’è? – uno domandò – un barese?
– No, no, è di Monza
– Così scuro? sembra un barese
– Invece è di Monza
– E perchè? – domando’ un milite – porta le pantofole?
– Si vede che nn guadagna abbastanza da comperarsi le scarpe
– Non poteva mettersi nella milizia?
– E’ qui per la politica.
– E’ qui per la politica?
– Io credevo fosse un ladruncolo. E’ qui per la politica?
– I militi guardarono più attentamente Giulaj che ora stava rispondendo alle domande dello scrivano..
– Padre
– Vincenzo
– Madre
– Parisina
– Parisina come?
– Disse un milite: Cioè è contro la milizia

(Il barese Giulaj è li perchè ha ucciso il girono prima uno dei cani del generale tedesco e morirà sbranato dai cani)

Viste le seguenti considerazioni:

1) Il Giulaj (cazzo pure un nome quasi ungherese)
2) Al ritorno in Ungheria ho portato con me dei mocassini estivi eleganti e scarpe di cuoio dell’inverno in condizioni pietose da distruggere definitivamente  e ci sto riuscendo molto bene, son spaccati al tallone e 2 bei buchi nella suola e tagli di lato.
3) Sabato una tedesca taciturna all’apparenza lesbica mi ha detto: You are not italian (sono barese, cara) forse nn avevo i baffi neri come si aspettava. (qualcuno disse temete sempre le persone silenziose)
4) Alla parola cane mostro i segni che mi ha lasciato sul braccio destro un simpatico rottweiler anni fa e cito “Naked” di Mike Leigh: “I cani sono cattivi o stupidi”.
Ho imparato che can che morde si dice -harapos kutya-
4) Alla milizia preferisco la malizia
5) Sono tempi in cui militi della terra di Bari muoiono nel deserto senza ragione vera

Io ho una paura FOTTUTA.
(E il libro l’ho riconsegnato oggi.)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s