L’Ungheria in piazza. Martedi notte

La sera dopo, a Roosvelt tér c’è ancora più gente, ancora di più, vuol dire che anche doman ce ne sarà altrettanto e che continuerà cosi’ fino alle dimissioni di Gyurcsany o alle elezioni comunali del 1 Ottobre.

quello che è successo ieri ha avuto uno strano effetto: tanta pubblicità per le proteste in generale, c’è più gente, ma si riconoscono anche molti di estrema destra, giubbotti, tatuaggi, bandiere a strisce bianche e rosse, che era la bandiera della casa di Arpad (storico capo tribù che portò i magiari nel bacino carpatico, e primo re di Ungheria, la sua casata governò fino al 1300), ma bandiera  ripresa dal partito neonazista delle Croci Frecciate.., tantissime bandiere ungare, è la destra, il nazionalismo spinto, qui sembra di essere allo stadio o sotto la statua di Petofi i 15 Marzo, festa nazionale….

la polizia è ancora poca, assolutamente inadeguata a contenere la folla. La gente è come spaventata ne ha avuto abbastanza, vedremo domani, oggi pausa, eppure quando ci allontaniamo per tornare  a casetta sentiamo grida di folla e voci, crediamo vengan dalla piazza, invece è una folla di uomini in nero, vanno verso il korùt, qualcuno applaude e si aggrega.. Insomma gentaglia per le strade di Pest, in branco, senza alcun servizio d’ordine senza polizia, Pest è in mano alle bande, la responsabilità ce l’hanno in tanti, troppi

Oggi han parlato in TV sia Gyurcsany che Orban. Gyurcsany tende a enfatizzare l’intervento dell’estrema destra, son tutti provocatori, noi siamo i moderati, Orban tiene un profilo basso, simpatizza con i manifestanti, ma nn li appoggia apertamente, ha decretato una grande manifestazione per sabato. Giovedì invece scenderanno in piazza ufficialmente gli studenti da tutto il paese..

Sembra di essere negli USA, il nostro presidente ha mentito (ci ha detto che le cose andavan bene, invece sapeva che stavamo nella cacca e nn ha detto niente per essere rieletto) e allora facciamo il finimondo, mah, vi propongo due pareri magiari opposti

A: Ma quale governo, quale partito dice mai la verità sotto elezioni? Orban avrebbe fatto lo stesso, lu lì che ha detto andate al seggio protetti da un carroarmato che è meglio. E poi la registrazione di Gyurcsany era davanti a quelli del suo partito, credi che a loro nn dovrebbe dire diamoci da fare?

B: Ci ha traditi, come credi ci possiamo sentire dopo che uno ci dice che ci ha ingannati pur di conservare il potere? non dovremmo scendere in piazza e protestare?

Le proteste si sono estese anche  a piazza della Repubblica (ex piazza della Repubbica popolare) tra il secondo teatro dell’opera, il mastodontico Erkel, e la stazione Keleti e la sede del partito socialista MSZP di Gyurcsany, dove nel ’56  la folla assaltò l’allora sede del partito comunista e linciò dei dipendenti comunisti (che da allora divennero i “martiri del 56”). Quella piazza mi è cara, in un angolo c’è una grande quercia, con un piedistallo senza statua, prima c’era il ricordo dei “martiri”, ora non c’è niente, sol una targa in basso, dedicata a tutti quelli morti ingiustamente, ed è un bel posto dove andare a passeggiare.. ma oggi verso mezzanotte  lì cariche della polizia, gente  a terra, lacrimogeni, insomma tante belle cose..

Advertisements