vicolo cieco

Oggi è sabato e un’altra settimana di stanco scontro politico è trascorsa.

C’è stato un bel discorso di un esponente di Fidesz, tra le 5 e le 6 sul palco in piazza e or a siamo in un caffè, ancora a parlar di politica. Un alto esponente di Fidez ha tenuto un bel discorso ogni giorno per tutta la settimana.

Ma qui al tavolo si parla ancora di politica con quella passione di chi è punto nel vivo e di chi vive momenti importanti per il paese, sembra il clima in Italia nel ’68 o nel dopoguerra anche se non c’ero. Sul che fare ora però si arena il discorso, la strategia dell’opposizione è in un vicolo cieco.

Al banco intanto continuano ad arrivare gente avvolta nel tricolore nazionali, donne con coccarde all’occhiello, ragazzi con bandieroni in mano..