Forse mi sono perso qualcosa…

Tu governi con i 2/3 del parlamento, lavori come un matto, sei leader indiscusso e unica personalità ormai “storica” vivente e a capo del paese..

…..Rivolti il paese come un calzino e ti vanti e dici a ragione di aver col coraggio delle scelte e del lavoro e della forza di volontà di aver rigirato a tuo favore una partita che sembrava ormai persa o una mano di poker in cui avevi solo una coppia non vestita in mano: in ordine sparso: Riforma fiscale, riforma della scuola, nuova costituzione, persino nuovo nome dello stato, dimezzamento dei ministeri, dimezzamento del numero di parlamentari e nuova legge elettorale, reindustrializzazione del paese, nuovo impulso all’economia, oh già, riforma fiscale (l’ho già detto), inflazione dal 10 all’1%, quasi risolto il problemaccio dei mutui a tasso variabile in valuta estera schizzati alle stelle, nuova politica energetica con finalmente nuova fiducia al nucleare (strategico per il paese che costa meno) e contrattone vantaggiosissimo sul gas, riforma dei media, comunisti incriminabili per i reati del passato, abolito il fumo nei locali, stretta sul piccolissimo e improduttivo commercio con la riassegnazione statale delle licenze dei tabacchi a negozi statali, abolizione delle macchinette nei locali pubblici e sicuramente esagero e scordo qualcosa…

Che bisogno c’è allora a un 2-3 settimane dalle elezioni inaugurazioni a raffica di almeno una decina tra nuove e grandi piazze, monumenti e linee della metropolitana e accordi ventennali  con nuove grandi potenze del nuovo ordine mondiale e di impostare una campagna elettorale alla Berlusconi con megafaccioni, trucchetti per avere il doppio del budget di spesa per pubblicità elettorale degli avversari (cmq allo sbando o quasi da 8 anni), regali elettorali di bollette di luce e gas sempre più basse  come se dovessi puntare tutto sull’effetto 1 milione di posti di lavoro e abolirò l’IMU?

Forse mi sono perso qualcosa…