Diario referendiario 24.9 – Teste di maiale

20160923siszno-sertes-disznofej-sertesfej-rolad8

Rileggo l’intervista che ha rilasciato Orban a Origo* (uno dei portali internet piu letti qua) giovedi. Quando parla Orban ti accorgi che non è mai banale e dice cose profonde, analisi vere del mondo complesso in cui viviamo. È per questo che mi fa ancora piu paura quando dice:

se l’Ungheria dovrà accettare i migranti sul suo territorio li distribuirà per tutto il paese, e una famiglia di migranti trasferita potrà un giorno all’improvviso venire a vivere accanto alla vostra porta di casa” e lo dice come fosse una minaccia che fa a tutti gli ungheresi.

 Non sarà un caso forse che nel sito poco piu in giù c’è una ricetta che certo nn sarà la preferita di moloti migranti, economici o no, ma che non vorrei avere sulla mia tavola comunque.. come cucinare la testa di maiale.. il nostro macellaio di fiducia ce la può procurare per il giorno dopo se non ne ha una al momento disponibile. una testa di maiale fresca si riconosce come il pesce, dall’occhio livido.. prima si devon togliere e sopracciglia, poi si fa cuocere per 3-4 ore con gli aromi, fin quando la pelle non si stacca dal cranio. Il cranio diventa allora un divertente passatempo in giardino per il nostro cagnolino. Riimbottire la pelle con le parti restanti di carne, cospargere di abbondante paprika dolce, avvolgere stretto stretto nel cellophane, fino a quando il collagene delle pelle non compatta per bene il tutto. Bevanda consigliata: alcol puro. (falso)

Bonusztipp: usa l’acqua di cottura della testa per una zuppa veloce. (vero)

Ecco le foto.

*Origo.hu era uno dei due grandi portali indipendenti storici che tutti un po’ seguivamo per avere notizie indipendenti, un 2-3 anni fa la proprietà è passata di mano ed ora è divenrtato filo Fidesz

Advertisements