la differenza tra Dio e Orban ovvero come riconoscere il presidente della Camera ungherese

ehi tu, si, dico ate, se hai già compiuto 18 anni continua  a leggere, altrimenti no.

“0.34: quando parla Kover (oggi presidente della camera, uomo forte di Fidesz e grande sodale di Orban) lo si capisce subito. Gli esce la merda dalla bocca.” (Hofi Geza)..

…lo risento un paio di volte almeno, il mio ungherese sarà ancora cosi buono dopo anni che ho deciso di trascurarlo nella mia 4a età da espatriato..? poi un commento riprende proprio questa battuta… è  che quando nn so che fare ma sono costruttivo vado alla deriva su youtube, lo sapete, capiti su isole meravigliose, da cui partire per altre ancora piummeravigliose, lo so che lo fate tutti…. oggi approdo a una registrazione pure di cattiva qualità di monologhi di Hofi Geza su Fidesz, Hofi è forse il più grande comico ungherese dal dopoguerra, morto nel 2002, quello della statua che si fa beffe della morte, davanti al teatro dell’operetta… Hofi ha fatto in tempo a vedere il primo governo Orban (1998-2002) e qualche sua qualche battuta  politica è sottile e pudica degna di Gino Bramieri tipo:

che differenza c’è tra Dio e Orban? Dio nn vuole diventare Orban  (era il 1998 e di Orban aveva già capito tutto o forse Orban era sempre lo stesso)

ma questa  battuta all’inizio della registrazione è roba che al confronto i socialisti in Cina qui siete tutti socialisti e a chi rubate è roba da ridere.  risentiamola: “quando parla Kover (presidente della camera, uomo forte di Fidesz e grande sodale di Orban) lo si capisce subito. Gli esce la merda dalla bocca.” era il  2002 o prima, cmq una vita politica fa, ma gli artisti già trovavano le parole giuste per il suo futuro ancora piu luminoso.

Alneno come dice il rapper Dopeman, allora comunque si era liberi di dirlo alla radio, e se un governo nn ti piaceva c’era speranza di rovesciare il governo, mentre ora, sei fortunato se nn ti bussano alle porte di casa per accertamenti.

Parolacce, magari ce l’ha insegnato Trump, o Game of Thrones, ma nelle manifestazioni di questi giorni a Budapest contro il governo ha colpito tutti e non solo me la tabta volgarità gratuita e fantasiosa col sorriso sulle labbra: l’editoriale del direttore del Magyar Narancs di questa settimana inizia così, descrivendo con il cartello “Orban Geci” (geci=sperma, solo un pò più volgare) che spuntava nei servizi di HirTV, la TV dell’estrema destra diventata di centro, dell’ex amico dei media di Orban diventato acerrimo nemico, Simicska Lajos. Se Orban deve tremare attacca l’editoriale nn è tanto per Soros o per l’opposizione di sinistra o per la piazza (o non solo), ma è per i pezzi della destra che ha perso per strada per il suo caratterino e che ora gli si rivoltan contro, i media di Simicska, Jobbik che riesce a tendergli trappoloni in parlamento, l’ex presidente della Repubblica Solyom, liberale di destra che lo ha decisamente attaccato. Ricorda un po’ il Berlusconi dei ditini alzati contro Fini, Casini, Fitto, che è riuscito a litigare persino con emilio Fede.

Parolacce, ma in primis tanto liquido seminale, dappertutto: tra gli hastag, negli slogan Orban “#liquidoseminale, Ader ingoia”, il primo striscione che ho visto affacciandomi dall’alto dei giardini del castello, nella manifestazione piu colorata e partecipata finora, recitava ovviamente “il Governo è una #liquidoseminale fascista” che poi ho scoperto essere un coltissimo riferimento a un medesimo cartello apparso davanti ai giardini del museo nazionale al momento del discorso del presidente della Repubblica nel 91 il giorno della festa nazionale, esposto da giovani punkanarchici magiari (era il 91).

Hofi Géza a Magyar Rádió stúdiójában (1979)

youtube è cmq  uno spasso, Hofi era uno di quelli veri, ecco un altra battuta molto ungherese su una persona ungherese importante alla Casa bianca:

un ospite  in visita alla Casa Bianca. si ferma davanti a un’opera.. ma questa è una scultura ungherese. CB (CB sta per casa bianca e Clinton Bill): No, si sbaglia, è americana. (Ospite)a ne è sicuro, io direi..  (CB) No guardi siamo nel neorinascimento americano.. ma io credo che…. No, no guardi la cesellatura, è riconoscibilissimo… ah, d’accordo, sa mi sembrava uno zingaro ungherese … no guardi che è uno specchio stile veneziano (tutti ridono, han capito che l’ospite è Orban Viktor).

auguri Viktor..

 

bonusztrack:

si fa una gara a chi dice piu parolacce, il concorrente ungherese sale sul palco.. cazzoculofigatettemerdaporco… beh quando cominciamo? (antica barzelletta magiara)

Advertisements

One thought on “la differenza tra Dio e Orban ovvero come riconoscere il presidente della Camera ungherese

  1. Pingback: “il culo è la nuova bocca, il denaro pubblico è tutto nostro” (O. Viktor) – Live in Budapest

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s